RESET
Postcards from Mantova
un allestimento sulle potenzialitá dell'abbandono

Svuotamento dei centri storici, abbandono dell'archeologia industriale, consumo di suolo, sono i temi della ricerca. Il quadro è aggravato da leggi e pratiche consolidate che hanno incentivato nuove costruzioni spesso non valutate rispetto al mercato di domanda e offerta né nell'ottica di  una crisi in arrivo. Le città italiane sono sature di nuovi volumi mai utilizzati: un patrimonio già vecchio e fuori norma. A loro si affiancano i grandi edifici storici, residenze nobiliari o palazzi nati già con funzione pubblica. Sono decine di stanze vuote di abitanti ma contenenti una grande storia.

mantova, reset, abbandono, vuoto, riuso, architettura, palazzo cavriani

Quali sono questi edifici, quante sono queste stanze chiuse da anni, quanti i metri cubi incompiuti o vuoti da sempre? E oggi quale può essere la nuova vita per questi spazi dimenticati? Ogni esemplare ha un diverso destino dato dal tempo di "sedimentazione", ovvero dal reciproco rapporto che si è costituito con il contesto geografico e sociale di cui sono ormai presenza significante. A Mantova ne sono un esempio l'edificio della Ex Ceramica, elemento d'identità del quartiere parzialmente demolito, la chiesa sconsacrata di S.Cristoforo ed il Palazzo dei Cavriani, da anni chiusi e ormai contenitori conosciuti solo dall’esterno, i capannoni artigianali incompiuti su ampi spazi agricoli a Valdaro, i condomini completati ma vuoti a Borgonuovo, il vecchio Saponificio.  Ma ne abbiamo contati già un’altra trentina.

reset, mantova, abbandono, vuoto, architettura, riuso, saponificio

L'intento della ricerca, che inizia con una identificazione dei singoli esempi per fornire un quadro conoscitivo degli spazi dimenticati, è di mostrare l'assenza di vita, le necessità inascoltate e soprattutto le potenzialità di ogni caso individuato per cui occorre una riflessione ad hoc che contempli la "genesi" dell'abbandono, il nuovo significato e la possibilità di un uso futuro o quantomeno temporaneo.

reset, mantova, vuoto, riuso, architettura, abbandono, lottizzazione borgonuovo

Parte della ricerca è stata presentata con un allestimento dal titolo RESET–Postcards from Mantova, curato dall’Ordine degli Architetti PPC di Mantova in particolare dagli architetti Marco Bonfà, Andrea Cattalani, Isabella Comin, Benedetta Grigoli, Martina Mazzali, Filippo Santoro, Giulia Mazzocchi, membri della Commissione Giovani.

reset, mantova, abbandono, vuoto, architettura, riuso, valdaro

Per approfondire:
www.facebook.com/events/378340432287253/
vimeo.com/67062223
www.awn.it/AWN/Engine/RAServePG.php

 

Articolo di: arch. Isabella Comin e arch. Martina Mazzali



15.GIU.2013      Autore: Redazione
CONDIVIDI