La sindrome del Paesaggista
Cristina Castel Branco ospite del Seminario del Dipartimento di Architettura
Firenze, 30 maggio, Chiesa di Santa Verdiana

Cristina Castel Branco parteciperà come relatore ufficiale nel Seminario promosso dal Dottorato di Progettazione della Città, del Territorio e del Paesaggio, DIDA, dell’Università di Firenze, che si svolgerà il prossimo 30 maggio 2013, presso la Chiesa di Santa Verdiana, nell’omonimo Plesso Universitario, in Piazza Ghiberti 27.

Cristina Castel Branco, Direttrice del Dipartimento di Architettura del paesaggio presso l’Istituto Superiore di Agronomia dell’Università di Lisbona, è un architetto paesaggista molto conosciuta in Portogallo per il progetto di restauro del Giardino Botanico Reale di Ajuda presso Belèm, dove, nel 1775, a causa di un terribile terremoto, venne trasferita da Lisbona la Corte Reale e i più importanti Ministeri del governo portoghese.

Progetto del Giardino Botanico Reale di Ajuda di Cristina Castel Branco

Il progetto di restauro, coordinato da Cristina Castel Branco ha tenuto conto della particolare peculiarità che questo giardino botanico ha assunto nella strategia planetaria di conservazione, valorizzazione e monitoraggio della biodiversità.

Il giardino botanico di Ajuda è, oggi, sede della Banca Mondiale del germoplasma per la conservazione delle risorse genetiche a lungo periodo e di semi di piante endemiche, coltivate attualmente nel giardino.

Cristina Castel Branco ha acquisito, negli anni successivi, un ruolo importante a livello europeo, coordinando il Progetto Cultura 2000 in Portogallo, realizzando una straordinaria integrazione di ricerca per la valorizzazione del patrimonio artistico e storico-monumentale diffuso in Portogallo inserendo tale patrimonio della Lista dei Patrimoni dell’Umanità promossa dall’UNESCO.

Nella recente Biennale Europea del Paesaggio di Barcellona, ha reso particolarmente vivace e interessante il dibattito sul ruolo e sulle prospettive culturali e professionali del paesaggista nell’attuale contesto europeo, suscitando un consenso straordinario tra il folto pubblico di paesaggisti presenti nella sessione finale dell’evento.

Locandina del seminario La sindrome del Paesaggista

Per un approfondimento leggi anche:
"Is Landscape Architecture a useful or dispensable profession?" di Cristina Castel Branco sul n.11 di NIP
http://nipmagazine.it/magazine



22.MAG.2013      Autore: Enrico Falqui
CONDIVIDI