Time for Impact
Dalla competizione alla collaborazione per realizzare idee

Architetti, Designers, professionisti, vi siete mai chiesti se il tempo che dedicate ai concorsi di architettura, ai concorsi di idee, dove in tanti partecipano ma solo uno o pochi escono vincitori, sia da voi speso davvero con criterio? Oppure vi siete mai chiesti se una parte di quel tempo potreste dedicarla a collaborazioni su progetti più urgenti a scala globale senza dovervi aspettare una vittoria o una sconfitta bensì un risultato socialmente utile alla collettività?

A Gianpiero Venturini (Itinerant Office / New Generations) e a Marthijn Pool (space&matter) in collaborazione con AiD (Architecture in Development) è venuto in mente che queste domande dovrebbero o potrebbero porsele tutti coloro che operano nel campo dell’architettura e della progettazione, dai giovani professionisti agli studi di architettura più strutturati, aprendo una riflessione profonda sul senso sociale della professione e sulla riorganizzazione del proprio lavoro.

Sulla base di queste loro riflessioni durante l’inaugurazione della Biennale di Architettura 2016 “Reporting From the Front” curata dall’architetto Alejandro Aravena, è stato presentato “TIME FOR IMPACT” uno dei sette progetti selezionati lo scorso anno dal bando internazionale di stampo italo olandese “Sfide delle città”.

Time for Impact è un’iniziativa che mira a creare una banca del tempo dell’architettura attraverso una piattaforma online www.timeforimpact.org  in cui si può accedere registrandosi come Supporters, offrendo una quota del proprio tempo professionale.

Time for Impact è anche una piattaforma in cui si può proporre un’idea, Challenge, un progetto da portare a termine o da realizzare ex novo: «è l’occasione di trasformare idee condivise in azioni collettive».

Il portale permette di registrare più di una proposta indicando attraverso il form online l’ambito di riferimento (architettura, ingegneria, ambiente etc.), la tipologia di soggetti di cui si cerca collaborazione ( architetti, ingegneri, economisti, artisti etc.), il tipo di supporto che si richiede per la realizzazione dell’idea (tecnico, strategie per la comunicazione, lavoro manuale etc.) fino a indicare se il progetto è in fase di avvio o a metà della sua realizzazione e infine di quanto tempo in termini di ore si ha necessità. Le proposte raccolte saranno rese pubbliche sul sito a partire dal 26 settembre, soggette a valutazione fino al 14 ottobre 2016 e quelle selezionate saranno rese pubbliche durante l’evento conclusivo della Biennale. Più Challenge saranno proposti più ci sarà spazio per i Supporters e viceversa più ore di lavoro volontario e collettivo saranno a disposizione per la realizzazione dei progetti proposti.

Vi invitiamo a visitare il sito www.timeforimpact.org

Join the Movement!!!

 

Fonti e info:

Time for Impact e Image Media Agency

Foto by: Image Media Agency

 



19..2016      Autore: Redazione
CONDIVIDI