Colonne verbali
Fino al 28 agosto al Museo del Novecento

Il progetto artistico è firmato da Nanni Balestrini, realizzato da MUS.E in collaborazione con BONOTTOEDITIONS, con la direzione artistica di Valentina Gensini.

Poeta, scrittore e artista visivo, sin dagli anni Sessanta Nanni Balestrini ha partecipato ai movimenti più radicali nel campo dell’avanguardia letteraria e artistica europea, sperimentando le possibili relazioni tra parola, testo e immagine. Per la città di Firenze l’artista ha realizzato Colonne Verbali, un progetto artistico site-specific per il loggiato rinascimentale del complesso delle Leopoldine.

Ancora una volta Nanni Balestrini si confronta con il pregiato medium dell’arazzo in un’opera di natura concettuale. Nove arazzi monumentali realizzati su disegno dell’artista grazie alla competenza manifatturiera di BONOTTOEDITIONS rivestiranno le colonne del loggiato del Museo Novecento creando un insolito dialogo con l’architettura, la Basilica e piazza Santa Maria Novella. Nelle Colonne Verbali di Nanni Balestrini la parola, elemento portante della grammatica e della comunicazione verbo-visiva, viene intesa in analogia con la colonna, presupposto basilare della sintassi architettonica.


Il progetto, è realizzato in partnership con BONOTTOEDITIONS, un esperimento concettuale e visivo, concentrato sulla rarità, materiale ed immateriale, che propone oggetti extra-ordinari, inaspettati, sontuosi. Il tessuto diventa il punto di vista privilegiato attraverso cui leggere i codici dell’invenzione e della creazione contemporanei.Un modello manifatturiero che mette al centro la cultura del saper fare, un manifesto contro la standardizzazione industriale e la produzione in serie, che inneggia alla riflessione sulla singolarità e unicità del prodotto.  Per tradurre in tessuto i pensieri dell’artista, BONOTTOEDITIONS mette, quindi, a disposizione il know-how artigianale e la straordinaria capacità produttiva che da sempre lo contraddistinguono.  I nove arazzi tessili, realizzati attraverso una complessa tecnica di tessitura e utilizzando filati di diversa natura, rappresentano le nove opere grafiche dell’artista: una serie di parole frammentante, che si articolano e mescolano in combinazioni diverse.

Colonne Verbali rientra tra le iniziative promosse dal Comune di Firenze per l’Estate Fiorentina 2016 e fa parte del programma Secret Florence realizzato in collaborazione con Pitti Immagine.

Resterà visibile dal 15 giugno sino al 28 agosto 2016. 

 

Foto di Emiliano Cribari



08..2016      Autore: Redazione
CONDIVIDI