PROYECTO SILOS
Nuovi scenari per il patrimonio industriale abbandonato

Cos’è Proyecto Silos?

È un progetto di matrice spagnola che promuove la riqualificazione del Patrimonio Industriale, ed è stato fondato da un gruppo internazionale di studenti e laureati (spagnoli, portoghesi e italiani), provenienti da diverse scuole di architettura.

Perchè proprio le industrie?

Una risposta a questa domanda si potrebbe formulare a partire da una lettura critica delle nostre città, la cui forma e contenuto sono frutto di trasformazioni storiche.

Il XX secolo è stato caratterizzato da un continuo sviluppo tecnologico che ha spesso implicato l’abbandono delle vecchie fabbriche e la realizzazione di nuove costruzioni atte ad accogliere i macchinari del rinnovato processo produttivo. Il risultato di questa tendenza è la presenza di edifici o - nei casi peggiori - di brandelli di città totalmente abbandonati, con pesanti ricadute sul tessuto urbano limitrofo “contaminato” dal trascorso uso industriale.

Ri-abitare queste strutture, riadattandole ai bisogni contemporanei, vuol dire proporre un uso sostenibile e responsabile delle risorse disponibili - evitando il consumo di altro suolo - e offrire spunti per nuovi approcci al progetto architettonico e urbano.

L'obiettivo è promuovere un’opera di sensibilizzazione sociale, di diffusione e valorizzazione del Patrimonio Industriale e in particolare della tipologia dei SILOS, associato all’industrializzazione della campagna e allo sviluppo socio-culturale da essa generato.

Diverse sono le ragioni che hanno spinto a concentrarsi sui SILOS, tra cui la loro diffusione in gran parte del mondo e la loro rilevanza nel paesaggio urbano e rurale. Inoltre essi sono testimoni dell’identità culturale delle città che li contengono e ciò gioca un ruolo fondamentale nella formazione dell’individuo: a partire dal valore universale di questo patrimonio costruito, simbolo di un luogo, si può dar vita a processi partecipativi dove si fomentano relazioni socioculturali, cooperazione e sviluppo locale.

L’iniziativa intende stimolare una presa di coscienza del valore storico, sociale ed economico di questi grandi contenitori, e favorirne la conservazione mediante il riutilizzo. Il Progetto mira a mostrarne le potenzialità realizzando al loro interno attivitàdi carattere effimero, finalizzate a innestare nei partecipanti idee/pensieri/ricordi che possano contribuire alla valorizzazione del Bene e alla manifestazione dell’identità individuale e collettiva. L’obiettivo è trascendere l’idea materiale di Silos, ponendolo come modello di cambiamento e sviluppo.

Proyecto Silos si rivolge a tutti coloro che siano interessanti al tema: studenti universitari, professori, storici dell’arte, sociologi, artisti, archeologi, restauratori, architetti, ingegneri, ricercatori…
L’approccio del gruppo prevede un lavoro in rete con una condivisione aperta e continua di documenti e informazioni, finalizzato alla creazione di una banca dati (proyectosilos.com) che metta in evidenza il fenomeno di abbandono diffuso, e fornisca materiale utile alla progettazione di scenari di riqualificazione di questo patrimonio.

 

Per maggiori informazioni visitate il nostro sito

 

http://www.proyectosilos.com

 

 

Articolo e foto di: Alejandro Bocanegra e Lucia Circo



27.MAG.2015      Autore: Redazione
CONDIVIDI