Re-Action City
Un progetto culturale per la citt? metropolitana di Reggio Calabria

Re-Action city è un progetto culturale di innovazione sociale urbana per la città metropolitana di Reggio Calabria tenutosi nei mesi di luglio e agosto dello scorso anno. Nato da un idea di Consuelo Nava (docente all’Università Mediterranea di RC) e da Fabio Mollo (regista del Film “Il Sud è Niente”), promosso da PENSANDO MERIDIANO e realizzato da under35 che hanno aderito ad una call di UrbanMakers (architetti e giovani professionisti) e SocialMakers (associazioni socio-culturali attive sul territorio) che hanno contribuito con progetti di partecipazione attiva tra i cittadini della città di RC.

Il suo paradigma è Re-Action, come Azione e Reazione, sociale urbana per una città ricca di spazi da vivere e condividere ma al contempo sconosciuti alla gran parte dei cittadini. Il progetto ha innescato le visioni dei partecipanti con azioni collettive di innovazione sociale che hanno portato ad un sinergico coinvolgimento della collettività, riconoscendo nei loro spazi un identità comune. Questo grazie alla creazione di eventi temporanei, affidata ai SocialMakers e alle osservazioni-esposizioni degli UrbanMakers che si sono svolte nei posti più sensibili. Il progetto si è articolato in due fasi. La prima di formazione: dai principi delle smartCity, alla città inclusiva e resilienza dei luoghi, dalla tecnica del videoMaking ai segreti della cinematografia, gli incontri si sono svolti negli spazi del centro creativo Hop.

La seconda fase ha visto la scesa in campo, di tutti i partecipanti dove si sono incontrati i cittadini che sono stati poi coinvolti nelle iniziative proposte e ideate. I vari intrecci tra i luoghi e le comunità hanno portato alla rivisitazione e riscoperta di luoghi come i borghi a Nord della città, al Lido Comunale al centro del lungomare, arrivando nelle zone industriali degradate e al Porto della città.

Tutto raccontato in un Docufilm autoprodotto dove le attività svolte dagli UrbanMakers hanno tastato i luoghi “sensibili” della città a cui è possibile restituire una forma politica urbana dell’inclusione sociale e promosso una capacità di convertire le azioni svolte in Reazioni “azioni brevi per cambiamenti lunghi”, recuperando i luoghi scartati dalla vita sociale e spaziale, ma anche quelli r-esistenti di valore sociale e culturale. Esso è divenuto un Progetto Pilota da poter attuare nei processi di rigenerazione urbana delle città, esportabile in altri scenari urbani di città verso Europa 2020.

Le azioni in città proseguono con ReActionCity Woman: progetto costruito in partenariato con diversi enti della città-provincia di RC, promosso dall’Ufficio della consigliera di parità, per la realizzazione di un lab. Sartoriale in un bene sequestrato alla ‘ndrangheta a Reggio Calabria della coop sociale di donne “Sole Insieme” e il progetto di ReActioncity Challenges: progetto di supporto ed innovazione delle pratiche di riscatto civile ed urbano dei beni sequestrati alle mafie, attraverso le pratiche di “Cantiere Evento & Recycle”.

A cura di: Fabio Montesano

Foto: © ReactionCity

 

Info: Sito ai progetti, alle azioni e al trailer del Docufilm www.reactioncity.com



23.MAR.2015      Autore: Redazione
CONDIVIDI