FARM CULTURAL PARK
La cultura al centro

Pensa globale, agisci locale e resta in Italia, al Sud.  Siamo a Favara, comunità siciliana di trentatremila abitanti a sei chilometri dalla Valle dei Templi dove i coniugi Florinda e Andrea Bartoli (avvocato e notaio) hanno un’idea in netta controtendenza rispetto ai tagli statali: investire sulla cultura. Così grazie al loro progetto di riqualificazione urbana dell’area dismessa e più antica del centro storico, poco più di tre anni fa nasce Farm Cultural Park, Centro Culturale e Turistico Contemporaneo diffuso.

Prima e dopo

Il cuore del progetto è il Cortile Bentivegna, noto come Sette Cortili, formato dalla confluenza di sei piccole corti in una più grande e dove le facciate rinfrescate con calce bianca fanno da quinta scenica ad installazioni permanenti e performance temporanee di artisti italiani ed internazionali. I piccoli edifici, su due o tre livelli, ristrutturati nel rispetto dell’architettura originale ma secondo una fruizione più efficiente, ospitano mostre d’arte contemporanea e di architettura, residenze per artisti, architetti, designer, librerie d’arte, ludoteche, centri di grafica, dipartimenti educativi, spazi per congressi, workshop, eventi, punti di ristoro, store di food e design.

sette cortili

Il vecchio aggregato di case abbandonate di un paese come molti al Sud è diventato così il motore di una trasformazione non solo urbana e culturale, ma anche sociale ed economica restituendo una identità ad un intero territorio, non solo al centro storico.

arte contemporanea

Le aspettative non sono state disattese. FCP ha vinto il Premio Cultura di Gestione di Federculture nel 2011 e l’anno successivo ha ricevuto l’invito alla XXIII° Mostra Internazionale di Architettura di Venezia. Per il blog britannico Purple Travel è al sesto posto al mondo con Favara, come meta turistica dell’arte contemporanea preceduta da Firenze, Parigi, Bilbao, isole greche e New York.

sette cortili

Il progetto FCP ha un respiro più ampio; la seconda edizione di CheFare, piattaforma promossa dall’associazione Doppiozero che premia l’impatto sociale, segnalando e raccontando i progetti culturali ad alto grado di innovazione lo vede tra i partecipanti col FARM Regeneration: un percorso con l’obiettivo di riqualificare spazi urbani nei comuni di Gela e di Lampedusa attraverso interventi di arte partecipata e coinvolgimento attivo dei cittadini.

http://www.farm-culturalpark.com/

http://www.che-fare.com/

a cura di Rosanna Rongo



19.FEB.2014      Autore: Redazione
CONDIVIDI